martedì, luglio 31, 2007

L'algoritmo del prof Pinetti





Algoritmo: procedura logica che elaborati una serie di dati (o input) fornisce una risposta (output) dopo aver applicato in un ordine stabilito una lista di istruzioni elementari un numero finito di volte. Il nome nasce dal "presunto" inventore di queste procedure meccaniche di ragionamento, il persiano Muhammad ibn Mūsa 'l-Khwārizmī. Il più celebre algoritmo di tutti i tempi è forse quello che ha implementato il funzionamento teorico dei moderni computer, ad opera del matematico Alan Turing. Il famoso scienziato inglese era altresì arcinoto per la sua incredibile macchina, la famosa "macchina di turing". Questo prodigioso bolide con la quale era solito fare scorribande in compagnia di studentesse dai facili costumi, permise a Turing di raggiungere le "88miglia orarie" necessarie per andare nel futuro a leggere i messaggi de-criptati (ma che a suo tempo ancora non lo erano) dei tedeschi durante la seconda guerra mondiale, e di tornare indietro con le informazioni utili per sconfiggere la minaccia nazzista.



Finalmente un algoritmo per questo blog. L'ultimo che ho provato ad applicare , che serviva ad aggregare su queste pagine tutte le immagini da tutti i siti di pornografia esistenti, non ha funzionato dando come risultato una grossa foto di Enrico Mentana in costume e calzini color zucchina. Questo pero' sembra essere più efficente. Forse perché l'ha fatto il fantomatico professor Pinetti. Dal suo Blog si capisce come in comune con il sottoscritto abbia una discreta dose di impostura mista ad una non banale tecnica di programmazione (di cui il sottoscritto è ahimé deficente, anche sono sicuro di avere più pornografia di lui sull'hardisk).
Ma chi è il funambolico prof Pinetti? Trattasi forse dell'ennesimo folle che dopo la chiusura dei manicomi si è ritrovato (senza più elettrodi nel cervello) un computer in mano e tanto tempo libero? Dopo ore alla ricerca di informazioni su quest'uomo sulla rete sono giunto alla seguente summa investigativa. Ecco un abstract della sua bibliografia (camuffata) scovata su wikipedia:

Giovanni Giuseppe Bartolomeo Vincenzo Merci, conte di Willedal, in arte Gioseph Pinetti de Mercì (Orbetello, 3 gennaio 1750 - Russia 1799) fu un artista e illusionista italiano ed è considerato il più grande prestigiatore del XVIII secolo.

......Pinetti, grazie al suo talento, visse nella agiatezza e nel lusso e nella sua carriera egli si attribuì alcuni falsi titoli (Cavaliere M. Giuseppe Pinetti Wildal de Mercì, Cavaliere dell’Ordine Tedesco del Meritevole Filippo, Professore di Matematica e Filosofia Naturale, Pensionato della Corte di Prussia, protetto di tutta la Reale famiglia di Francia, membro dell’Accademia Reale di Scienze e Belle lettere di Bordeaux) ma tutto ciò fu una messa in scena per attirare clienti.....

4 commenti:

brasco ha detto...

mi dia un safari calibro 12....baaaa

giorgio busoni ha detto...

ti sto aspettando

brasco ha detto...

accidenti a quella madonna troia sfondata ni' culo da un legione di romani, porco dio merda

Antares666 ha detto...

Purtroppo l'algoritmo del Prof. Pinetti è stato censurato. Non sono più riuscito a trovare informazioni in merito, lo stesso Professore sembra essere scomparso nel nulla.